Ostacoli, difficoltà, problemi… se tu ne hai… benedicili! -

Hai mai sognato o immaginato di vivere in un mondo senza problemi in cui tutto accade nel migliore dei modi per assicurare la tua sopravvivenza, sicurezza e benessere, senza che tu debba compiere alcuno sforzo?

Se la tua fantasia è durata abbastanza a lungo, sono quasi certo che avrai avuto una sensazione di smarrimento, di inutilità… forse anche di noia? Del tipo:
“Che ci faccio ancora qui
“?

Ebbene in quel mondo ci siamo stati tutti, quando eravamo nella pancia della mamma, e poi… siamo nati! Possiamo guardare a questo evento come al passaggio da uno stato di crescita passiva a uno stato di crescita attiva.

Crescere attivamente vuol dire evolvere, divenire consapevoli e responsabili.
E come potrebbe essere possibile un’evoluzione (entro il limite della durata della vita individuale) se l’Esistenza non ci creasse delle difficoltà, dei problemi, degli ostacoli che ci stimolassero a superarli?

Ma come si supera un ostacolo? Aggirandolo? Saltandolo?
E come si risolve un problema? Negandolo? Sezionandolo?

Niente di tutto questo. Ciò che occorre è cambiare il punto di vista, passare dalla visione meccanicistica del problema (in cui la negazione, il rifiuto dello stesso, così come la sua dissezione e lo sforzo intellettuale sono due facce della stessa medaglia), a una visione funzionale (che guardi alla realtà nel suo complesso come funzionale alla nostra evoluzione).

Quindi passare dal considerare (giudicare) un problema semplicemente come un impedimento, un ostacolo, al vederlo come un’opportunità di conoscere nuove soluzioni, attivando i noi stessi nuove capacità.

  • Che cosa mi vuole insegnare la Vita?

    Questa domanda ci trasporta ad un livello di coscienza che è in sintonia con la Realtà. Il nostro Essere profondo, la nostra parte divina, così interrogato ci permetterà di attingere alla risposta, alla soluzione, che esiste già in una dimensione vibratoria superiore.

Meditazione e rilassamento fisico e mentale, sono gli strumenti che ci mettono in contatto con l’Enegia Creativa Universale, in un “concerto armonico” nel quale tutte le possibilità possono diventare reali.

Emmanuele

 

Share
This entry was posted in Senza categoria and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>