Il Segreto… svelato? -

  • Ciao!
    Questo primo articolo sarà sempre qui in cima alla lista;
    a seguire l’ultimo in ordine di tempo e così via indietro.
    Grazie per la visita!

    *********************

Ti sei mai chiesto perché un Segreto rimane tale oppure perché, in certi casi, può essere svelato?
Dal dizionario italiano il termine “segreto” viene definito così:

  • “…ogni espediente, mezzo o artificio, che si tiene celato per utilità o prudenza.” Potremmo dedurne che il Segreto (in particolare quello di cui si tratta qui, il Segreto relativo alla Legge di Attrazione) sia stato a lungo celato per “l’utilità e la prudenza” di una certa “casta” che deteneva, e detiene, il potere economico e/o politico, col fine di mantenere il predominio sulle masse , tramite il persistere in esse di condizioni di ignoranza e di bisogno; condizioni che permettono una più facile manipolazione, se non addirittura una schiavitù.

Ma non è di questo che ci dobbiamo occupare, perché è così che va il mondo… occupiamoci di cambiare qualcosa in noi stessi e il resto verrà da sé.
In realtà il Segreto non è mai stato celato, essendo sempre sotto gli occhi di tutti. Sarebbe più corretto dire che è stato solamente velato, cioè nascosto in parte; infatti nei testi sacri di molte tradizioni, compresa la cristiana, possiamo trovarne tracce, spesso anche evidenti.

Ma allora? Perché coprire solo con un velo?

In verità non si è mai coperto nulla,  perché è impossibile -- come è impossibile nascondere l’esistenza della Forza di Gravità! E’ però possibile non insegnare a comprenderla e ad usarla a proprio e comune vantaggio.

Infatti per poter vedere qualcosa di velato, occorre almeno sapere della sua esistenza. Questo è uno dei motivi per cui in questo periodo storico, nel quale sta avvenendo un salto quantico globale, le fonti del sapere si sono moltiplicate; ma questo non è sufficiente a svelare completamente
“il Segreto
” che, come amo ricordare spesso,
“si nasconde da solo
“.

In altre parole il vero “Segreto” non è tanto la Legge di Attrazione in sé, quanto nel “modo” in cui questa può essere utilizzata.
Diventare consapevoli e padroni del “modo”
vuol dire acquisire un Potere  e una Volontà .
Questo è sempre stato privilegio di pochi eletti.

Oggi esistono le condizioni per cui la Consapevolezza e il Potere possono essere di molti, certamente anche tuoi che stai leggendo questo articolo,  perché in te c’è il seme degli “eletti”, ma sempre se tu decidi volontariamente di lasciarlo germogliare e crescere.
Questo è il mio augurio…

Emmanuele

PS: “Aggiungo il link a questo video di “Neale Donald Walsch” che credo abbia molto a che vedere con ciò che intendo comunicarti.” <3

 

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Guida ai Desideri – Il Seminario Integrale in DVD, di Igor Sibaldi

Un saluto a tutti!
Sono tornato a scrivere qui per un’occasione veramente speciale:
il nuovo DVD di Igor Sibaldi che io, come studioso della Legge di Attrazione, non potevo mancare di visionare data la grande stima che nutro per l’autore e avendo già ascoltato il suo pensiero circa la potenza del Desiderio nel modificare la realtà di ciascuno, individualmente ed oggettivamente, e del “suo” particolare metodo per rendere praticamente fruibile questo Potere, ovvero per far sì che tutti i nostri individuali desideri si realizzino manifestandosi nella realtà quotidiana.

La capacità di desiderare e quindi di manifestare i propri desideri, è prerogativa di pochi, purtroppo, in quanto questa manifestazione è associata alla Gioia e per alcuni, se non per molti, è collegata ad un imperativo inconscio contrario, quasi come se essere felicemente gioiosi fosse una colpa, quasi da vergognarsene….

Per questo, quale incoraggiamento a superare il modello inconscio anche tramite gli insegnamenti di Igor Sibaldi, voglio postare qui alcune righe di George Bernard Shaw; sono parole che reputo toccanti e soprattutto in sintonia con l’invito che Igor ripropone nei suoi seminari, l’invito a riconoscersi degni di essere felicemente realizzati, nel bene nostro come nel bene collettivo, ad essere un esempio :

“La vera gioia nella vita è essere usato per uno scopo che tu riconosci come grande, essere una forza della natura invece di un febbrile piccolo zoticone, pieno di afflizioni e rivendicazioni, che si lagna perché il mondo non è votato a rendelo felice.
Sono del parere che la mia vita appartiene all’intera comunità e, fino a quando vivrò, più lavorerò e più vivrò.
Gioisco della vita in sé. Per me la vita non è una candela corta. E’ una specie di splendida torcia, che per ora devo tenere in mano e voglio che bruci nel modo più vivo possibile, prima di passarla alle generazioni successive.” 

Ovviamente il “lavorerò” del Shaw, non va inteso come la schiavitù del lavoro dipendente o comunque un dovere al quale sembra impossibile sottrarsi, quanto piuttosto all’azione creativa con cui possiamo esprimere le nostre peculiari attitudini, i nostri talenti, al servizio di una creazione più grande.

Quindi sono lieto di poter aggiungere un nuovo speciale tassello al mio piccolo manuale web, disponibile gratuitamente a tutti, sulla Legge di Attrazione!
Probabilmente qualcuno potrebbe pensare che il pensiero di Igor Sibaldi,  espresso dettagliatamente nel dvd del suo seminario, possa in qualche modo essere in disaccordo con quanto espresso da me nel precedente articolo di questo blog:
E se fosse proprio il DESIDERIO a impedirti di creare? -  ma in verità non è così, anzi!
Per sincerarvene non resta che ascoltare ciò che Igor spiega esaurientemente nel suo stupendo seminario, col suo solito stile chiaro, pacato e spesso anche divertente.

Alla prossima… con desiderio! ;-)

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , , , | Leave a comment

E se fosse proprio il DESIDERIO a impedirti di creare? -

Questo è un errore comune: appena raggiungiamo un obiettivo e otteniamo ciò per cui abbiamo lavorato sodo, ci sentiamo bene. Crediamo di sentirci bene perché abbiamo ottenuto quello che volevamo. In realtà, quella sensazione positiva e profonda, deriva dal fatto che abbiamo smesso di cercare quella cosa. C’è un piccolo spazio di dolce far niente che si riempie di gioia, pace, senso di soddisfazione.

Poiché fraintendiamo la vera natura della pace, cerchiamo  di riempire questo spazio con nuove attività; appena raggiungiamo un obiettivo, iniziamo a sentirci nervosi, sulle spine, e cerchiamo un’altra montagna da scalare.

Queste righe sono tratte dal libroEUFEELING La Guarigione Quantica” del dottor Frank Kinslow, sviluppatore e insegnante del “Quantum Entrainment” (procedimento scientifico che promuove la guarigione rapida di corpo-mente-spirito).

Un ottimo strumento per entrare in Contatto con quella parte di noi che è nella corretta relazione con l’Energia Creativa Universale.
Nei miei Corsi e Seminari lo propongo come un formidabile aiuto per diventare creativi in modo naturale e armonico. Credo sia necessario rendersi conto che il nostro presunto potere è reale solo quando è sintonizzato con la Vera Fonte del Potere,  della quale siamo strumenti e al tempo stesso co-creatori. Il Tutto è Uno come l’Uno è il Tutto.
In questa dimensione di apparente separazione, essere consapevoli di questo ci permette di vibrare alla giusta frequenza.
Grazie!

 

Share
Posted in Senza categoria | Tagged | Leave a comment

A chi ha sarà dato…

A chi ha sarà dato

  • «A chi ha sarà dato e sarà nell’abbondanza, e a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.»
    (Mt 13,12).
    Chi, leggendo queste parole attribuite al Maestro Gesù, non si è domandato a quale senso della giustizia esse si riferivano? E che rapporto avessero con l’Insegnamento della fratellanza universale e della compassione divina?

A me è certamente più volte capitato di riflettere su questo…
La frase evangelica è stata anche spesso usata nel Pensiero Positivo come giustificazione del fatto che la ricchezza materiale è naturalmente convogliata verso l’abbondanza; fatto la cui veridicità è possibile osservare nella realtà attuale.

Estrapolare una frase dal suo contesto, come appunto in questo caso, può in moltissimi casi generare incomprensioni, interpretazioni errate e quantomeno letterali; la mente comprende a suo modo la lettera, evitando così di accedere alla verità più profonda che è insita nel messaggio globale; gli effetti dannosi di una tale lettura di possono vedere nell’integralismo mussulmano (taliban kamikaze) come in quello cristiano (santa inquisizione).

L’altro ieri mentre ero in auto e la mente era rilassata nell’osservare il paesaggio, ho ricevuto una “nuova” comprensione della stessa frase, che cercherò adesso di trasmetterti con parole mie, sempre interpretabili certo ma forse utili anche a te che mi stai leggendo:

  • Il Maestro Gesù (o comunque l’Energia Cristica che Egli, anche forse solo simbolicamente, rappresenta) ha portato all’umanità del suo tempo l’Insegnamento dell’Amore; quindi è tramite questa chiave di lettura che i suoi discorsi e parabole dovrebbero essere interpretati…
  • “Chi ha coscienza del Amore, chi Ama se stesso e di conseguenza Ama il prossimo suo (suo simile) come se stesso, riceverà altrettanto e sovrabbonderà.
  • Chi invece vive nella sparazione tra mente e cuore, e ancora non conosce l’Amore anche se come tutti lo sta cercando, vive nell’illusione della mente, che crede la felicità trovarsi nelle cose materiali e nell’avere piuttosto che nell’essere.
    Tali cose, essendo impermanenti e solo illusoriamente proprie, un giorno gli saranno comunque tolte, perché ben sappiamo che anche al più ricco degli uomini non è dato di sfuggire all’Angelo della Morte, l’ultima trasformazione, il viaggio al quale ci appressiamo da soli e nudi.

Per riportare correttamente la frase iniziale ho ricercato su Google e ho trovato questo link con l’intero testo da cui è stata estrapolata la frase citata, e che se ti interessa approfondire l’argomento, meditandolo individualmente, consiglio di leggere per intero almeno dal paragrafo 1 al 23.

Ciò che ho scritto ha valore soprattutto per me, perché questa Ricerca è sempre un percorso individuale, anche se le indicazioni esterne ci possono essere di straordinaria utilità [Il dito che indica la Luna non è la Luna!].
http://www.speakingbible.com/italian/B40C013.htm

Voglio in questa sede segnalarti anche l’audio-libroAMORE COSCIENTE
di A.R. Orage, che ho letto e registrato in formato .mp3 e che puoi scaricare gratuitamente a questo link:
http://www.costellazioni-spirituali.org/media/Amore_cosciente.mp3
Anche per te che studi come applicare con successo la Legge dell’Attrazione, questo audiobook può esserti utile.

Il Segreto, come già abbiamo affermato, è più vicino e decifrabile di quanto tu possa immaginare!
Al prossimo…
Emmanuele

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , | 2 Comments

Miracoli, fenomeni inspiegabili, misteri… –

Ogni tanto ricevo un sms o una mail [personale] con il racconto di un episodio, un evento, che alla  prima impressione appare del tutto miracoloso. Oggi vorrei dedicare qualche riga all’argomento “miracoli”. Tra parentesi esistono anche dei veri e propri “corsi in miracoli” anche se a molti può sembrare incredibile! ;-)

  • Generalmente si definisce “miracolo”  un fenomeno rarissimo, inusitato e inspiegabile razionalmente o “scientificamente”. Ma non tutta la “scienza” è dello stesso parere!
    C’è una “scienza meccanicista” e una “scienza funzionale“, come c’è una fisica meccanica e una fisica quantistica

Un miracolo spesso è anche qualcosa di apparentemente normale (nella norma), solo perché avviene ripetutamente davanti ai nostri occhi… (puoi pensare ad un esempio di questo?)
Miracoloso è, in fondo, un fenomeno naturale, anche misterioso e come tutti i fenomeni naturali può essere spiegato, se non con le conoscenze “scientifiche” odierne, forse lo sarà con le conoscenze future…
C’è però un certo tipo di Conoscenza che non ha bisogno di strumenti, diagrammi, formule e computer… è una Conoscenza diretta, esperita… ma questo è un altro discorso…

A  ben vedere poi, è proprio necessario spiegare il miracoloso? E’ veramente utile per la nostra crescita spirituale, per il nostro ben-essere, per la nostra felicità, cercare di indagare a fondo nell’ambito dell’ iper-sottile, dell’ invisibile, dell’ inspiegabile? E’ utile sezionare, dividere, frammentare, per poi perdersi nel labirinto cosmico delle possibilità?

  • Non è forse più conveniente accogliere con genuino stupore e gratitudine ogni miracolo quotidiano o straodinario che sia?

Le nostre convinzioni, o credenze “scientifiche” sulla struttura della Realtà, dell’Universo, dell’Energia, cambiano con le epoche, come cambia ogni altra cosa.  Un tempo si pensava che la Terra fosse piatta e che fosse il centro dell’Universo, che il Sole con le altre stelle girasse attorno a questo centro… e così era la realtà di allora, per chi viveva in quelle convinzioni, la Legge dell’Attrazione manteneva una realtà corrispondente alle aspettative.
Oggi la teoria dei quanti convive con quella ondulatoria, e la realtività generale è anche diventata relatività ristretta, e così via… e oggi così la Legge dell’Attrazione mantiene una realtà corrispondente alle nostre aspettative.
- Sì sto esagerando di proposito, ma… chissà… :-)

Per molti mistici Dio non è rappresentabile né descrivibile, perché Dio è l’Inconoscibile; infatti se Dio (o l’Universo, l’Energia Universale, la Mente Soggettiva Universale, o comunque lo si voglia nominare) fosse esattamente conoscibile  e quindi esattamente definibile, aihmé saremmo molto limitati nel nostro potere creativo!
Infatti questo potere in realtà non è solo nostro (come individui, seppur divini) ma è condiviso con il Tutto e tramite il Tutto (quel Dio Inconoscibile appunto) diventa creativo.
Così l’Inconoscibile, l’Inspiegabile, l’Indescrivibile, si adatta completamente a noi, alle nostre richieste, ai nostri desideri, che altro non sono che emanazione di una Volontà più grande. Ebbene non è meraviglioso? Miracoloso?

  • La Legge dell’Attrazione è anche chiamata la Legge dell’Amore.
    Quale Amore è più grande se non quello dell’Umile che nulla chiede e tutto dà?
    E quale Potere è più grande se non quello di Essere, e di Essere Ogni Cosa?

Ti lascio, caro lettore, con una domanda:

  • “Che vuoi farne dei tuoi desideri?”

Ps: Hai un “miracolo” da raccontare? Condividilo con noi!
Love

Visita la pagina Eventi, ci sono novità!

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

L’Arte della Meditazione [Prepararsi al Cambiamento] -

Esistono nelle varie tradizioni mondiali, svariati metodi di Meditazione.
Tutte quante hanno lo scopo di trascendere l’ego per entrare in uno stato particolare della mente coscente in cui il contatto con l’Assoluto (Energia Universale, Potenza Creativa, Io Spirituale, Buddhità, Dio, Maestro Interiore, o comunque si voglia definire l’Indefinibile…) sia più profondo e reale rispetto allo stato ordinario.
Quello che usiamo come praticanti/sperimentatori della Legge di Attrazione è un tipo di Meditazione che contempla la Visualizzazione [La differenza tra la visualizzazione creativa e il sogno ad occhi aperti consiste nel fatto che laddove nell'atto di fantasticare la persona crea un'immagine o una scena mentale di cui è spettatore dall'esterno, nell'atto della visualizzazione creativa colui che visualizza è al centro stesso della propria visualizzazione, la sperimenta in prima persona, sforzandosi di percepirla come il più reale possibile attraverso tutti i sensi. - Tratto da Wikipedia].

Un terzo elemento di straordinaria importanza è l’Emozione, o più precisamente il Sentimento coscente e autogenerante (Questa è la parte più difficile da realizzare, ma
non ci si deve scoraggiare ai primi insuccessi; la costanza dell’intenzione unita alla veridicità della visualizzazione potranno contribuire a sviluppare questa facoltà sopita).

D’ora innanzi definirò questa tecnica con il nome EmoVisualMed
(composito delle parole Emozione-Visualizzazione-Meditazione)

La Meditazione collettiva ha la caratteristica di rafforzare esponenzialmente l’Energia Creativa sviluppata da questo particolarissimo stato mentale, diffondendo nel Campo Morfico circostante le vibrazioni energetiche corrispondenti.

Adesso è il momento del Fare.
Troppo parlare e scrivere annebbia la mente che ha bisogno di chiarezza.

  • Nel Silenzio interiore e nella Consapevolezza del Presente,
    Adesso possiamo Agire…

Il giorno di Natale 2011 ho ideato e creato un Gruppo su Facebook:

Nessuna pretesa di influenzare il Libero Arbitrio o intervenire sui destini karmici altrui… semplicemente essere responsabili di ciò che siamo e del nostro valore, che non è poca cosa se solo accettiamo di Servire al nostro individuale (e collettivo come Esseri Umani) Progetto.

La “Massa Critica Spirituale” secondo il fisico Gregg Braden corrisponde alla radice quadrata dell’1% di una certo numero di individui che fanno parte di un gruppo, una città o una nazione, e perché no del Mondo intero. Quindi 100, 1000, 10000….

  • ESEMPIO: Se in una città di 1 milione di abitanti, 100 persone MEDITANO CONTEMPORANEAMENTE VISUALIZZANDO E PERCEPENDO in se stessi LA PACE E L’ARMONIA, creeranno intorno a loro un Campo Energetico capace di stimolare positiviamente nella stessa direzione della Pace e dell’Armonia le rimanenti 999.900 (o almeno una gran parte di loro).

Se sei convinto che ciò sia possibile e senti di impegnarti per questo scopo
(se ritieni di poter essere “la centesima scimmia“) iscriviti adesso a questo Gruppo e partecipa agli appuntamenti  di MEDITAZIONE COLLETTIVA (Ciascuno dove si trova!) alle 10,00 o alle 22,00.
La DURATA: è a piacere, ma è consigliabile almeno 15-20 minuti di meditazione profonda.

Puoi invitare al Gruppo gli Amici che credi abbiano il desiderio di Lavorare nell’Adesso, insieme a noi, con la EmoVisualMed.

Quindi…

  • “VUOI TU PARTECIPARE ATTIVAMENTE AL CAMBIAMENTO EPOCALE 2012?”

Ti aspetto!

 

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

La Legge di Attrazione e il Tao -

Eccomi qui con un breve aneddoto tratto da una raccolta di scritti sul taoismo.

Come puoi leggere (tra le righe di questa metafora) anche in questa antica tradizione si parla della Legge di Attrazione e di come la consapevolezza dell’Unità Cosmica
(il continuo) e la ferma volontà nell’intenzione contribuiscano decisamente alla realizzazione del desiderio.

Alla prossima!
Emmanuele

La Continuità Cosmica

Il “continuo” (la continuità) è la legge più generale del mondo. Essa si distingue dalla coesione, dal contatto. Si dia un capello. Gli si sospendano dei pesi. Avviene rottura. Il capello, si rompe, non la continuità. La continuità non può rompersi. Qualcuno non ci crede. A costoro proverò, con degli esempi, che la continuità è indipendente dal contatto.

Cian-Ho pescava con una lenza fatta di un solo filo di seta naturale; un ago ricurvo gli faceva da amo, un rametto di giunco da canna, un mezzo grano di frumento da esca. Con quest’apparecchiatura tirava fuori da un profondo bacino dei pesci enormi, e questo senza che gli si rompesse la lenza, gli si raddrizzasse l’amo, gli si piegasse il giunco. Il re di C’iù venne a saperlo e gliene chiese spiegazione. Cian-Ho gli rispose:

“Un tempo, il celebre arciere P’u-Z’ié-zé, con un arco debolissimo e una freccia fatta di semplice fil di ferro, prendeva le gru grigie nelle nubi grazie alla sua concentrazione mentale che stabiliva la continuità tra la sua mano e il bersaglio.

Io per cinque anni mi sono allenato per ottenere lo stesso risultato nella pesca con la lenza. Quando butto l’amo, la mia mente, completamente vuota di qualsiasi altro pensiero, va dritta al pesce attraverso la mia mano e la mia apparecchiatura; si stabilisce così la continuità, e il pesce è catturato senza che nulla sospetti ed opponga resistenza.

Se voi, mio re, applicaste lo stesso procedimento al governo dei vostri sudditi, otterreste lo stesso risultato”.
“Grazie” disse il re…

E’ perciò la volontà che realizza la continuità tra la mente e il suo oggetto.
(Lieh-tsu)

 

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , | Leave a comment

L’ostacolo dell’identificazione -

  • Che cosa si intende per “identificazione”?

Quando la mia attenzione si posa su di un oggetto o una persona, una emozione, un pensiero,  e contemporaneamente mi dimentico di me come essere potenzialmente libero e indipendente dalle influenze esterne, sono identificato con l’oggetto della mia attenzione.

Questa caratteristica della mente è molto simile a ciò che chiamiamo “concentrazione” che ne è la versione positivamente utile.
Se sono concentrato su un pensiero creativo e faccio seguire l’azione necessaria alla sua realizzazione, e mantengo la focalizzazione  per un determinato tempo senza distrazioni, ne consegue normalmente che raggiungo l’obbiettivo desiderato

Se però sono identificato con ciò faccio o, ancor peggio, con ciò che credo di essere, la fissità che ne consegue non mi permetterà di accorgermi di eventuali interferenze esterne, che mi devieranno dal proposito iniziale, cioè mi impedisco di essere sufficientemente sveglio, fluido, elastico, per essere in grado di apportare le necessarie variazioni al progetto, variazioni che ne determinerebbero comunque l’efficacia finale evitando il rischio del fallimento.

  • Identificazione con le aspettative

“Un chiaro caso di identificazione: quando sono preda alle mie aspettative…”

La mente, negando il momento presente (l’Adesso), tende facilmente a vagare tra un passato non più esistente e un futuro esistente solamente come immaginazione , irreale in questa dimensione temporale. Questa caratteristica della mente è anche quella che mi permette di essere creativo (secondo quanto si è già ampiamente trattato sulla potenza della visualizzazione creativa e della focalizzazione del pensiero nell’attuazione positiva della Legge dell’Attrazione) e di visualizzare una realtà (futuribile) in sintonia con il progetto evolutivo dell’Energia Universale. Per inciso: uno strumento se usato inconsapevolmente può creare più danni che benefici.

Le aspettative (quindi non la visualizzazione creativa) rientrano nella categoria del pensiero negativo (contro-producente).

Quando sono preda di un’aspettativa, quando il mio “bambino interiore” pretende, sono vittima dell’ego, il mio comportamento è egoista, la mia considerazione (attenzione) all’altro da me è pressoché nulla, mi irrigidisco nelle mie posizioni e mi rendo indisponibile e cieco verso i doni che l’Universo ha preparato per me. Sono in una condizione di estrema fragilità.

  • Come uscire da questa condizione di negatività?

Se mi ricordo di essere abbracciato, compreso in Qualcosa di infinitamente più grande di me, che mi Ama incondizionatamente e senza giudicarmi, posso permettermi di osservare la mia rabbia (la cui origine apparente è nell’aspettativa delusa) e usarla come nuova energia creativa, volgendomi verso le nuove prospettive e possibilità offerte per coglierne l’essenza del dono, invece dell’ovvia apparenza della contrarietà e dell’ostacolo.

In questo campo agisce in modo determinante la fiducia che io ripongo in me stesso e di conseguenza che ripongo nel mio prossimo come nell’Universo intero, del quale sono consapevole di essere parte integrante.

  • Riassumendo: quando ci accade qualcosa di spiacevolmente inaspettato, prontamente e consapevolmente portiamo l’attenzione alla domanda:
    “Perché mi succede questo? Che cosa mi vuole comunicare l’Universo? Che cosa posso imparare da questo dono?”

Grazie.
Emmanuele
“Dal fondo della mia tazza vuota nel cielo mi confondo”

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , | Leave a comment

Vuoi attrarre l’amore? Restituisci amore -

In questo articolo voglio rivolgermi proprio a TE, che sei incuriosita o  ti interessi alla Legge d’Attrazione soprattutto perché desideri attrarre l’amore[sbaglio? :-) ] e  forse perché credi che esista e quindi cerchi la tua “anima gemella” – uomo o donna che sia – per condividere con lei le gioie, le esperienze, le scoperte, la creatività, le conquiste e, perché no, i problemi della vita di ogni giorno; in due parole per… crescere insieme!

Questo argomento è per molte persone, soprattutto per molti maschietti, un tema da trattare con riserbo e pudicizia, quasi con un po’ di vergogna, come se desiderare l’amore fosse qualcosa di cui vergognarsi
Ebbene…se per caso tu sei tra questi, per la tua tranquillità ti rivelerò un “segreto”:

  • Tu sei in buona e numerosa compagnia!

Naturalmente la stragrande maggioranza delle persone, che lo riconoscano o meno, ha questo desiderio naturale e cerca, o anche non cerca, in ogni modo di soddisfarlo!
Ti sarai chiesta/o il perché del grande successo popolare dei social network come Facebook? Business? Politica? Spiritualità? Amicizia?
Certo anche queste cose… ma solo in minima percentuale…
Desiderio di apparire per sentire di essere? Questo può essere un motivo assai diffuso… ma  a sottendere tutto /è la mia personale opinione) c’è il diffuso desiderio dell’ignoto, lo “sconosciuto”  che potrebbe trasformare la vita in ulteriore e sconfinata bellezza.
  [Oggi mi sento particolarmente in vena  poetica... ;-) )...]

Ma torniamo a noi… e se ti chiedi:

Se hai letto l’articolo sulle Costellazioni Familiari Spirituali, altre pagine di questo sito, o visitato altri siti e letto libri dedicati all’argomento, avrai capito che la Legge di Attrazione funziona sempre e con quasi tutto, quindi anche in amore (perché Essa stessa è Amore). Ma questo non vuol dire che puoi attrarre a te chiunque tu desideri ma solo con persone specifiche che siano anch’esse pre-disposte a questo intimo scambio energetico.

Sembra “la scoperta dell’acqua calda”… eppure anche qui “si nasconde” il segreto!
Usare la Conoscenza (in questo caso della Legge di Attrazione) per condizionare qualcuno ad amarci (o piuttosto a essere nostro schiavo d’amore) è contrario all’etica (e l’Energia Universale è mooolto etica!). Un tale atto di pre-potenza (e non di reale Potere) non farà altro che procurare guai e infelicità…E’ solo un principio universale, una Legge naturale, niente di punitivo o di moralistico, nessun giudizio, solo “causa/effetto”.

“Ma allora…”
Ok! Arrivo al punto… ;-) )
Abbiamo ormai compreso che la Legge di Attrazione si basa sul principio universale che “il simile attrae il simile”; quindi non ti resta che una cosa da fare:

  • Restituisci l’Amore che è in te, in abbondanza, e rivolgilo con il pensiero, l’emozione e, se possibile, con l’azione, verso l’oggetto dei tuoi desideri.  Restituiscilo! Perché non è tuo!
    E’ un dono; il dono più grande che la Madre Suprema ti ha fatto.
    Sentilo, percepiscilo in te; e guardalo mentre si espande da te verso l’altro, verso il mondo, in accordo… e sii grata.Se farai questo, se donerai Amore disinteressato, senza aspettative, la qualità delle tue vibrazioni passerà al livello superiore e… non posso aggiungere altro; ciò che avverrà di meraviglioso per te sarai proprio tu a scoprirlo.

E ricordati di ringraziare sempre… e da adesso!

Buona restituzione!
Emmanuele

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

Migliora la tua autostima?

Autostima è un termine molto in uso di questi tempi. Ancora di più la mancanza di autostima, o la super-valutazione di se stessi che è l’altra faccia della medaglia.
Occorre equilibrio, centratura, obbiettività, senso della realtà, umiltà vera… amore!

Intraprendere un Corso Guidato dal Vivo, in un Gruppo affiatato (collettivamente ispirato),  in cui condividere le proprie esperienze di vita e nella pratica della  Legge d’Attrazione, i  piccoli e grandi passi compiuti, gli obbiettivi raggiunti e i propositi da raggiungere, difficoltà e soluzioni, può aiutare moltissimo a migliorare l’autostima e la fiducia in se stessi, realisticamente.

Che tu desideri condividere con noi o con altri questa impresa… poco importa. Quello che conta è iniziare a fare qualcosa, e non qualsiasi cosa ma qualcosa nel senso del miglioramento personale e spirituale. Uso il termine “spiritualenon nel senso comune di “staccato dalla realtà materiale”, avulso, inaccessibile e incomprensibile; anzi al contrario credo che sia molto spirituale una materialità veramente completa, sviluppata in tutte le sue caratteristiche e possibilità.

Considero quindi molto spirituale sviluppare i propri talenti, affrontare la vita come un gioco, senza paure e limiti auto-imposti, guardando al presente come la possibilità di un futuro auto-determinato, libero dalla ruota del karma, dal ritorno ciclico delle medesime difficoltà.

  • Come fare?

Ecco un piccolo “segreto“…
C’è un detto: “Siamo quello che mangiamo”. Questa frase mi ricorda anche un distico
( loghion) del  Vangelo Gnostico di Tommaso “Didimo” (“Gemello”):

  • Gesù disse: ‐ Beato il leone che l’uomo mangia, cosicché il leone diventi uomo, e sventurato l’uomo che il leone mangia, cosicché l’uomo diventi leone.

Guarda se vuoi questo bel video-riassunto del Vangelo di Tommaso, un testo che, come avrai capito, amo moltissimo per la profondità dei suoi insegnamenti, sempre vivi e attuali:

Oltre l’interpretazione letterale che potrebbe portare all’integralismo alimentare, vi leggo
un significato interiore che potrebbe essere spiegato altrimenti  così:

  • Poni attenzione al cibo che dai alla tua mente e al tuo spirito con letture, filmati, conversazioni e compagnie, perché da queste molto dipende ciò che diventerai.

In parole povere, se desideri realmente aumentare l’autostima, tralascia il passato, smettila di lamentarti dei tuoi insuccessi e delle tue presunte incapacità, e inizia da adesso a ricercare il Vero.

  • La verità è che tu puoi smettere di apparire semplicemente ciò che credi di essere, per essere ciò che realmente sei.

E’ molto di più di un gioco di parole, è una sfida! 

  • La tua sfida a fidarti di te.

    • Inizia da adesso!          Emmanuele
    Accademia della Luce

    Scopri subito il primo e unico programma esperienziale, capace di liberarti da ogni forma di condizionamento interno ed esterno e recupera il tuo talento innato.

Audio book

Audio-book di Simona Vitale (Compagnia dei Talenti)

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , , , , | Leave a comment

Costellazioni Familiari Spirituali e la Legge di Attrazione Universale – Che cosa hanno in comune? -

Questa è una domanda che, se hai avuto occasione di leggere la mia biografia, molto probabilmente ti sarai fatta. E’ comune attitudine mentale credere che una specializzazione ne escluda altre, attribuendole conoscenze e finalità diverse; eppure chi ha una certa dimestichezza con i metodi della Ricerca Interiore, comprende bene come in questo campo le divisioni e gli assolutismi siano assolutamente insignificanti quanto superflui.

  • Ogni metodo può essere integrato con altri, in maniera consapevole, se il loro scopo comune è quello della crescita personale e spirituale; quindi per uno scopo evolutivo.

Le Costellazioni Familiari e Sistemiche e ancor più le Costellazioni Spirituali (il metodo di Bert Hellinger, evoluto dalle Familiari) sono strumenti di massima importanza ed efficacia per lavorare sui codici limitanti e le false convinzioni interiorizzate a livello subconscio durante l’infanzia o anche in periodi successivi.

Le convinzioni limitanti che agiscono nell’inconscio, sono il più grande ostacolo alla realizzazione del Sé, quindi anche dei propri desidéri (se non addirittura della capacità di desiderare), dell’accettazione del proprio successo personale, dell’ottenimento della ricchezza, di tutte le “cose” che avremmo ben diritto/dovere di poter conquistare tramite il corretto equilibrio tra pensiero e azione.

Come abbiamo già trattato nelle pagine di questo sito, come è anche trattato nella letteratura di riferimento esistente, la Legge dell’Attrazione Universale funziona, e funziona sempre, ma occorre una certa dose di consapevolezza per avere potere e attrarre ciò che è bene per noi stessi, presupponendo un contatto con l’Essere, quella parte di noi stessi che è in comunicazione e sintonia con il Tutto.

Le Rappresentazioni delle Costellazioni Familiari, Sistemiche e Spirituali aiutano al raggiungimento del contatto consapevole con ciò che è Reale – con ciò che E’ -
attivando le capacità sopite proprie di ogni essere umano completo, il Potere del Fare.

La Legge dell’Attrazione Universale è ben evidentemente manifesta nella formazione dei Gruppi di partecipanti ai seminari di Costellazioni Familiari e Spirituali; infatti è proprio grazie a quella Forza invisibile ma potente, che persone di ogni ceto, età, sesso, storia personale, sono attratte dal medesimo evento, in quel particolare periodo di tempo, e si trovano “inspiegabilmente” a lavorare su problematiche affini e comuni a tutte loro. Così il campo morfico (o “anima del sistema” come preferisce definirlo Bert Hellinger) si rafforza con le vibrazioni energetiche utili allo svolgimento delle Rappresentazioni in un clima di serena condivisone partecipativa.

Le Rappresentazioni che si svolgono nei nostri seminari e workshop di Costellazioni Familiari e Spirituali, ci mostrano la via per migliorare le nostre relazioni, fondamento essenziale per il raggiungimento di uno stato più stabile di gioia vitale, di pace interiore, di felicità.

Migliorare la qualità della relazione con noi stessi, facilita e migliora la qualità  dei rapporti personali, in tutti gli ambiti della vita,  dal rapporto di coppia alla famiglia, ai rapporti di lavoro.
Migliorare la relazione con noi stessi ci permette di essere creativi e di raggiungere più facilmente i nostri obbiettivi.
Il Pensiero Positivo è uno strumento e, come qualunque altro strumento, occorre imparare a usarlo correttamente. A questo studio possiamo accostaci produttivamente se ci sentiamo interiormente autorizzati a essere felici, ad avere successo nella realizzazione dei nostri desidéri .

Per questi motivi nel  CorsoLa Chiave Suprema della Legge di Attrazione” – Corso Guidato all’Essere Centrato, inserisco, tra le varie pratiche ed esercizi finalizzati al successo dell’apprendimento, la possibilità di lavorare sui modelli subconsci limitanti, trasformandoli, con il metodo delle Costellazioni Familiari e Spirituali.

Quindi, se come credo il tuo desiderio principale è la crescita personale e spirituale, essere più centrato, più consapevole, felice di attrarre e dare amore, tutti gli altri obbiettivi “secondari” e contingenti (come per esempio: ottenere un lavoro migliore, guadagnare di più con il lavoro attuale, trovare l’anima gemella o, al contrario, ottenere una separazione consensuale, e così via…), saranno le ovvie conseguenze del primo obbiettivo di ricchezza raggiunto con successo.

Grazie e… al prossimo articolo!

Se ti è stato utile leggerlo non esitare a porre qui le tue domande o le tue considerazioni in proposito.
“Un solo passo può rappresentare tutto il cammino”.   Emmanuele

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Ostacoli, difficoltà, problemi… se tu ne hai… benedicili! -

Hai mai sognato o immaginato di vivere in un mondo senza problemi in cui tutto accade nel migliore dei modi per assicurare la tua sopravvivenza, sicurezza e benessere, senza che tu debba compiere alcuno sforzo?

Se la tua fantasia è durata abbastanza a lungo, sono quasi certo che avrai avuto una sensazione di smarrimento, di inutilità… forse anche di noia? Del tipo:
“Che ci faccio ancora qui
“?

Ebbene in quel mondo ci siamo stati tutti, quando eravamo nella pancia della mamma, e poi… siamo nati! Possiamo guardare a questo evento come al passaggio da uno stato di crescita passiva a uno stato di crescita attiva.

Crescere attivamente vuol dire evolvere, divenire consapevoli e responsabili.
E come potrebbe essere possibile un’evoluzione (entro il limite della durata della vita individuale) se l’Esistenza non ci creasse delle difficoltà, dei problemi, degli ostacoli che ci stimolassero a superarli?

Ma come si supera un ostacolo? Aggirandolo? Saltandolo?
E come si risolve un problema? Negandolo? Sezionandolo?

Niente di tutto questo. Ciò che occorre è cambiare il punto di vista, passare dalla visione meccanicistica del problema (in cui la negazione, il rifiuto dello stesso, così come la sua dissezione e lo sforzo intellettuale sono due facce della stessa medaglia), a una visione funzionale (che guardi alla realtà nel suo complesso come funzionale alla nostra evoluzione).

Quindi passare dal considerare (giudicare) un problema semplicemente come un impedimento, un ostacolo, al vederlo come un’opportunità di conoscere nuove soluzioni, attivando i noi stessi nuove capacità.

  • Che cosa mi vuole insegnare la Vita?

    Questa domanda ci trasporta ad un livello di coscienza che è in sintonia con la Realtà. Il nostro Essere profondo, la nostra parte divina, così interrogato ci permetterà di attingere alla risposta, alla soluzione, che esiste già in una dimensione vibratoria superiore.

Meditazione e rilassamento fisico e mentale, sono gli strumenti che ci mettono in contatto con l’Enegia Creativa Universale, in un “concerto armonico” nel quale tutte le possibilità possono diventare reali.

Emmanuele

 

Share
Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , | Leave a comment